La rosa di fuoco. La Barcellona di Picasso e Gaudí
La rosa di fuoco. La Barcellona di Picasso e Gaudí

Nella primavera 2015, Palazzo dei Diamanti dedicherà una grande mostra a un momento cruciale della storia dell'arte moderna, il modernismo catalano. La rosa di fuoco. La Barcellona di Picasso e Gaudí, organizzata dalla Fondazione Ferrara Arte e dalle Gallerie d'Arte Moderna e Contemporanea di Ferrara, evoca la straordinaria fioritura che, tra la fine dell'Ottocento e l'inizio del Novecento, ha cambiato il volto della città catalana e ne ha fatto uno dei più effervescenti centri della cultura europea.

I capolavori di Antoni Gaudí e di Pablo Picasso rappresentano i vertici assoluti di questo periodo aureo, accanto alla produzione non meno significativa di un'ampia cerchia di architetti, pittori, scultori, musicisti, poeti, scrittori e drammaturghi, protagonisti di quel movimento di rinnovamento artistico e culturale che ha preso il nome di modernismo catalano.
La mostra presenta un ritratto a tuttotondo della scena artistica di Barcellona tra il 1888 e il 1909, mettendo in luce la sua variegata fisionomia. L'entusiasmo per il dinamismo della vita moderna convive, infatti, con la consapevolezza delle profonde lacerazioni che proprio la modernizzazione portava con sé. Di qui il titolo della mostra – "la rosa di fuoco" – nome in codice attribuito all'epoca a Barcellona in alcuni circoli anarchici internazionali: un termine che evoca il fermento che infiammava la vita politica, sociale e culturale della capitale catalana, ma anche i violenti attentati dinamitardi di cui fu teatro la città.

E DA GENNAIO 2015…
Il Castello Estense di Ferrara ospiterà una selezione di capolavori di due dei più importanti artisti ferraresi tra Otto e Novecento, Giovanni Boldini e Filippo de Pisis.

Le opere, appartenenti alle collezioni delle Gallerie d'Arte Moderna e Contemporanea di Ferrara di Palazzo Massari, saranno allestite nella fastosa cornice del monumento simbolo della città di Ferrara. La mostra sarà l'occasione per riconsegnare ai cittadini e agli estimatori un patrimonio eccezionale che, in seguito al terremoto del maggio 2012, è rimasto per lo più celato al pubblico.

Per saperne di più visita il nostro sito internet o seguici su Facebook e Twitter!

Per Informazioni
tel. 0532 244949
www.palazzodiamanti.it



Seguici sui social

INFORMAZIONI SULLA PRIVACY E RIMOZIONE DALLA LISTA
Ai sensi del D.Lgs 196/2003 La informiamo che il Suo indirizzo e-mail è stato reperito attraverso e-mail di adesione da noi ricevuta. Tutti i destinatari della nostra newsletter sono inseriti in copia nascosta (Privacy L.75/96).
[newsletterunsubmsg]
REDAZIONE: Informazioni e Prenotazioni Mostre e Musei - email: diamantinews@comune.fe.it