Gustave Courbet e la natura

22 settembre 2018 – 6 gennaio 2019
Gustave Courbet e la natura

«Il bello è nella natura»
Gustave Courbet

A quasi cinquant’anni dalla mostra romana di Villa Medici, Gustave Courbet torna per la prima volta in Italia. Palazzo dei Diamanti lo celebra con una grande retrospettiva che presenterà al pubblico italiano la vicenda artistica del grande maestro francese approfondendo, in particolare, la sua ampia produzione di paesaggi e il suo singolare rapporto con la natura.

Courbet è stato un paesaggista immenso, capace di raffigurare le vibrazioni e le asperità della natura come nessun altro: dai rigogliosi paesaggi della natia Ornans e dai sottoboschi e grotte della Franca-Contea alla foresta di Fontainebleau, dai cieli immensi e spiagge sconfinate delle rive del Mediterraneo ai maestosi e burrascosi paesaggi marini della Normandia fino alle serie dei nudi e alle grandi scene di caccia.
La sua sensibilità esasperata, la sua visione soggettiva ma realistica del mondo e della natura lo hanno portato a innovare profondamente la pittura anticipando, di fatto, le poetiche dell’impressionismo.
Oltre cinquanta tra i suoi più belli e significativi dipinti provenienti dai più importanti musei internazionali accompagneranno il visitatore in un irripetibile viaggio tra «le pareti muschiose della foreste, il mormorio della pioggia, l’ombra dei boschi,il mare e la neve».
 
Mostra a cura di Vincent Pomarède, Dominique de Font-Réaulx, Isolde Pludermacher, Maria Luisa Pacelli e Barbara Guidi, organizzata dalla Fondazione Ferrara Arte e dalle Gallerie d’Arte Moderna e Contemporanea di Ferrara. 

Gustave Courbet, Caprioli alla fonte, 1868. Fort Worth, Kimbell Art Museum

 

PALAZZO DEI DIAMANTI
Corso Ercole I d’Este 21, 44121 Ferrara
tel +39 0532 244949

login