Renoir

Renoir nella nostra mostra 2011
Renoir, sperimentazioni cosmiche

La mostra di questo 2011 si apre con due dipinti di Renoir e Monet, maestri impressionisti che tanto hanno influenzato il lavoro dei loro successori presenti a Parigi in quegli anni.
Come Monet, all’inizio del XX secolo anche Pierre-Auguste Renoir aveva raggiunto fama internazionale. I nudi monumentali della sua maturità, (uno dei quali è presente nella nostra mostra, La Source) caratterizzati dai colori caldi delle carni abbondanti, sono opere riuscite in cui le tonalità poetiche, evidenziate dall’uso del cremisi, sono attenuate dalla rotondità delle forme classiche. Il desiderio di Monet di sperimentare le frontiere cosmiche del disordine nei dipinti di Giverny e l’esplorazione di Renoir della mitologia classica con le sue bagnanti fecero guadagnare ad entrambi gli artisti l‘ammirazione dell’avanguardia modernista che li considerò tra i più grandi artisti del loro tempo.




L'Arte di Renoir nella mostra 2011
La Fonte

Una delle opere di maggior pregio di questa mostra 2011 dedicata all'arte della Parigi tra le due guerre è "La Fonte" di Auguste Renoir. Renoir aveva sessantacinque anni quando, nel 1906, dipinse "La Fonte". Soffriva già di quei reumatismi che stavano via via deformando la sua mano d'artista. Eppure le sue giornate erano circondate di giovani, e a loro sembra essere dedicato questa opera piena di vitalità esuberante. "La fonte - si legge nel sito della Buhrle Collection - nella sua animale giovinezza è un figlio della natura. Animata dalla folta chioma bionda che appare come un torrente impetuoso, e dalle curve sinuose e piene del corpo femminile"


Vai al sito della Buehrle Collection




Renoir alla nostra mostra d'arte
Renoir nella sua fase classicista

“La fonte è un mirabile esempio della fase classicista del pittore. Le fonti del florido, monumentale nudo, le cui carni rosate sembrano fondersi nell’atmosfera rimanendo tuttavia plasticamente isolate, sono molteplici e dimostrano l’ampiezza della cultura museale dell’anziano maestro…”
(Barbara Guidi - dal catalogo della mostra 2011)


PALAZZO DEI DIAMANTI
Corso Ercole I d’Este 21, 44121 Ferrara
tel +39 0532 244949