Monet

L'arte di Monet in Mostra 2011
Monet, una maturità creativa

La prima sezione della mostra è composta da due opere d'arte di Monet e Renoir.
Nell’ultima fase della sua vita che coincise con i primi anni Venti, Claude Monet realizzò alcuni dei dipinti più originali e impressionanti della sua carriera. Belle ed audaci, queste opere testimoniano con eloquenza come un artista nella fase matura della sua attività avvertisse la profonda necessità di esprimere le sensazioni provate al cospetto della natura. Questi dipinti attestano anche il bisogno dell’artista di rivedere le tradizionali nozioni accademiche della pittura di paesaggio e di lasciare un’eredità.




Le opere in mostra 2011 di Monet
I ponti giapponesi di Monet

Uno dei tanti capolavori presenti in mostra è sicuramente il Ponte Giapponese di Monet. Ispirato al giardino di Giverny, il dipinto testimonia la portata rivoluzionaria dell'ultima stagione del maestro impressionista, che, scardinando qualsiasi idea di rappresentazione naturalistica e prospettica, si spinse alle soglie dell'astrazione.


La tela appartiene al Musée Marmottan di Parigi, la più grande collezione al mondo delle opere di Monet: una raccolta che comprende 94 dipinti, 29 disegni e otto quaderni dell'artista e che permette di ripercorrere la sua intera carriera. Dalle opere dipinte sulla costa della Normandia alle vedute di Parigi, dagli scorci di Londra a quelli norvegesi, fino ovviamente alle celebri ninfee e ai ponti giapponesi.


Vai al sito del Museo Marmottan



Monet e la nostra mostra d'ate 2011
Opere gelosamente custodite

“Se le grandi ninfee erano state ideate come il capolavoro da imporre alla memoria collettiva nell’ottica di una precisa strategia di affermazione pubblica, tele come Il ponte giapponese erano rimaste celate nello studio, gelosamente custodite dal pittore probabilmente consapevole della loro radicale modernità. Curiosamente, sia quest’ultime che le decorazioni dell’Orangerie sarebbero rimaste a lungo trascurate”
(Barbara Guidi - dal catalogo della mostra)



PALAZZO DEI DIAMANTI
Corso Ercole I d’Este 21, 44121 Ferrara
tel +39 0532 244949