Tardo Cubismo

Il Cubismo in Mostra 2011
La forma ricomposta: l’evoluzione del cubismo

Il purismo fiorì a Parigi tra il 1918 e il 1925 e fu fondato da Amédée Ozenfant e Le Corbusier e la nostra mostra ne dà testimonianza con diverse opere in esposizione. Esso fu una reazione alla presunta degenerazione del cubismo in una forma d'arte decorativa. I puristi sostenevano che l'arte dovesse fondarsi sulla purezza e sulla semplicità, in sintonia con l'era delle macchine. Le loro opere, che spesso erano nature morte, erano raffigurazioni fredde, limpide e piatte, di una precisione schematica che faceva pensare a delle vedute urbane idealizzate. Nei primi anni Venti Fernand Léger (in mostra con Natura Morta) sottoscrisse in parte il concetto di purismo di Le Corbusier e Ozenfant, con la sua iconografia ispirata alla macchina, e nello stesso periodo lo scultore Jacques Lipchitz produsse un corpus di opere il cui carattere architettonico è prossimo alla sensibilità purista.
Durante e dopo la Prima guerra mondiale sorse in Francia il desiderio di vedere ristabiliti l'ordine e la tradizione dopo l'immane distruzione e la carneficina che il conflitto aveva provocato, sentimento che trovò espressione in un tardo stile cubista. La sperimentazione si fece allora meno radicale, o perdette in parte il proprio dinamismo. Nel secondo dopoguerra, le opere cubiste di Pablo Picasso (la nostra mostra ospita Maternità) e di Georges Braque (Il tavolino rotondo sarà in mostra) esprimono un atteggiamento più contemplativo, un approccio più controllato, e in esse trapela chiaramente un'aspirazione alla stabilità. Questo cambiamento si manifesta con particolare chiarezza nelle composizioni precise, misurate e dal tono generalmente classico di Juan Gris (in mostra con Arlecchino seduto), artista spagnolo che si era trasferito a Parigi ai primi del secolo e si era avvicinato al cubismo a partire dal 1911.


elementi in mostra 2011
L'essenza musicale dell'arte di Braque

La chitarra, divisa a metà dall’ombra e dalla luce, posta in verticale o sdraiata, evoca, con le sue forme sinuose, il corpo femminile; diceva Gris: Braque ha trovato nella chitarra la sua Madonna, e le ragioni, oltre alla purezza sensuale della forma, sono l’equivalente cromatico della carne femminile, somma ideale della colorazione, e la ricerca di assonanze con la musica. La pittura stessa di Braque ha d’altronde un’essenza musicale e specie le opere dopo il 18, che con il loro andamento verticale ricordano le cesure delle sonate di Mozart, sono spesso state accostate alla musica da camera.
(Caterina Zappia)





Un tema caro all'avanguardia

L'Arlecchino del 1920 di Gris presente alla nostra mostra 2011 dà conto di uno dei temi su cui si è concentrata l'attenzione dei protagonisti dell'avanguardia e testimonia lo sviluppo di uno stile limpido e ricercato da parte dello stesso artista. Uno stile costituito da un'architettura di motivi geometrici giocata su una gamma ristretta di note di colore.



il cubismo alla nostra mostra 2011
Aspirazione alla stabilità

Nelle opere del cosiddetto “periodo classico” di Léger, come Natura morta del 1924, presente nella quarta sala della nostra mostra 2011, l’aspirazione alla stabilità si esprime nella solida impalcatura di assi che alludono agli arredi della stanza e nel riferimento alla tradizione classicista, evocata dal richiamo alla colonna scanalata e dai volumi pieni ereditati da Poussin.



il cubismo alla nostra mostra d'arte 2011
Le Corbusier

Nella sala IV della nostra mostra 2011 sono anche presenti tele di Ozenfant e dell’architetto Jeanneret – meglio noto come Le Corbusier – i due principali esponenti del purismo, corrente nata alla fine della guerra come evoluzione del cubismo in nome di un ideale di chiarezza e di purificazione. Nelle loro raffinate opere costituite da solidi geometrici o da silhouette trasparenti , ricorrono elementi tratti dalla vita moderna – come ad esempio un sifone da seltz – evidenziando notevoli punti di contatto con la poetica di Léger.



PALAZZO DEI DIAMANTI
Corso Ercole I d’Este 21, 44121 Ferrara
tel +39 0532 244949