Picasso, composizioni semplici

Pubblichiamo uno stralcio dal catalogo della mostra: "Lo spagnolo Juan Gris che, grazie alla sua nazionalità era stato tra i pochi artisti al riparo, se non dalle conseguenze della guerra, almeno dai combattimenti, abbraccia i nuovi principi etici e, ricercando un legame tra questi e l’estetica, persegue l’unità tra vero, bene e bello. All’inizio del terzo decennio la pittura di Gris, abbandonata la molteplicità dei punti di vista, si distende, divenendo più fluida e sensuale; le sue nature morte, accuratamente disposte su tavoli o sedie o, come quelle Picasso e Severini, poggiate sul davanzale di una finestra aperta sul mar Mediterraneo, sono composizioni di semplici oggetti quotidiani (brocche, bottiglie, chitarre, spesso associate allo spartito musicale), che via via si fanno più equilibrate; la tavolozza, meno acida, tende alla ricerca dell’opposizione tra chiari e scuri, secondo la lezione di Chardin o del conterraneo Zurbaràn, mentre le forme si irrigidiscono, saturando lo spazio e sottolineandone le spigolosità"(Caterina Zappia)


PALAZZO DEI DIAMANTI
Corso Ercole I d’Este 21, 44121 Ferrara
tel +39 0532 244949