Stati d'animo. Arte e psiche tra Previati e Boccioni

Stati d'animo
Arte e psiche tra Previati e Boccioni
Mostra a cura di Chiara Vorrasi, Fernando Mazzocca e Maria Grazia Messina

Organizzata da Fondazione Ferrara Arte e Gallerie d'Arte Moderna e Contemporanea

Catalogo a cura di Chiara Vorrasi, Fernando Mazzocca, Maria Grazia Messina
Saggi di Michael F. Zimmermann, Maria Grazia Messina, Fernando Mazzocca, Aurora Scotti, Flavio Fergonzi, Paolo Plebani, Mirella Carbone, Sergio Rebora, Paola Zatti, Mattia Patti Paolo Baldacci, Nicol M. Mocchi, Alessandro Malinverni, Monica Vinardi

Introduzioni di sezione di Chiara Vorrasi


372 pagine illustrate
Fondazione Ferrara Arte editore
ISBN: 978–88–89793–42–8
Prezzo di copertina € 48

Nei decenni cruciali per l’avvento della modernità, tra Ottocento e Novecento, l’arte, la cultura e la scienza concentrano molte delle loro energie sull’indagine degli stati psicologici. Per gli artisti, come per gli scrittori, tra le poste in gioco c’è la possibilità di elaborare forme in grado di esprimere l’immaginario inquieto e multiforme di quel mondo in piena trasformazione, un universo oscillante tra l’entusiasmo per le conquiste scientifiche e tecnologiche e l’instabilità che provocarono quei mutamenti epocali.
La mostra Stati d’animo. Arte e psiche tra Previati e Boccioni si prefigge l’obiettivo di studiare questo periodo fondamentale dell’arte italiana ponendo al centro del discorso critico la nascita e lo sviluppo della poetica degli stati d’animo.
Il catalogo, che comprende saggi, introduzioni di sezione e testi di approfondimento dedicati a una selezione di opere oltre a un ricco apparato iconografico, si propone di guidare il lettore in un percorso alla scoperta dei territori dell’anima fin de siècle e di indagare le interferenze tra diversi ambiti e discipline nel contesto storico-culturale dell’epoca.
 
 
PALAZZO DEI DIAMANTI
Corso Ercole I d’Este 21, 44121 Ferrara
tel +39 0532 244949
e-mail: diamanti@comune.fe.it

Privacy and Cookie Policy
login